Pagine

domenica 23 giugno 2013

SCIENZIATI NASA CERCANO DI CAPIRE COSA SONO I MISTERIOSI OGGETTI CHE CAMMINANO SU MARTE + Foto e Video

pietre-rotolnti-marte-02
LE IMMAGINI CHE VI PRESENTIAMO SONO STATE REGISTRATE DALLA SONDA MARS RECONNAISSANCE ORBITER DELLA NASA VICINO ALLA REGIONE MARZIANA DI NILI FOSSAE
Gli scienziati non riescono ancora a fornire una interpretazione ufficiale ma nel frattempo fanno discutere tutto il team della NASA responsabile del Mars Reconnaissance Orbiter che stanno tuttora analizzando le fotografie. Così la misteriosa immagine del pianeta rosso ha creato molte polemiche su Internet, ma a quanto sembra non è l’unica fotografia a far impazzire gli scienziati dell’ente spaziale americano.  Alcuni ricercatori e appassionati dicono che si possa trattare delle tracce di una creatura aliena sconosciuta, come un ‘yeti marziano’.Gli esperti della University of Arizona hanno detto che se la risoluzione dell’immagine è di 25 centimetri per pixel, la creatura sconosciuta dovrebbe misurare circa quattro metri. Altri dicono che l’origine della linea sono i turbini di Marte , ma in questo caso non si riesce a capire perché la linea è così diritta e stretta, essendo poi composta da più righe che hanno una struttura discontinua a intervalli uguali lungo la sua lunghezza.


LA COMPOSIZIONE DELLE SCANALATURE
ha spinto i ricercatori della NASA ad avanzare l’ipotesi, suggerendo che potrebbe essere dovuto ad un pendio in questa parte di Marte, dove grandi pietre potrebbero scivolare formando queste scanalature come se fossero ‘rotaie’.Ma in questo caso non è ancora chiaro se queste rocce possano rotolare giù dalla scarpata insieme o no, e quale evento su Marte avrebbe potuto fare in modo che le pietre precipitassero in questo modo. Di questo ne sono convinti anche altri esperti che hanno dedicato un articolo abbstanza ampio sulla rivista ‘New Scientist’.Nel frattempo, l’astronomo Phil Plait , il creatore del blog Bad Astronomy, fa notare che il pendio non è ripido come si possa pensare. Pertanto, non è chiaro che cosa esattamente ha spinto le rocce a migrare in questo modo, dato che per ora si tratta di singole rocce anche abbastanza grandi per poter creare la migrazione. “Sarebbe utile creare una serie di fotografie digitali in HD, per generare una mappa tridimensionale della roccia che si intravede sulle immagini e capire di cosa si tratta. Sarebbe un divertente esercizio matematico“, dice Plait.

FOTO

VIDEO
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...